>
Uniti in Cristo
Abbattiamo le barriere delle denominazioni!
Che siano tutti uno ... affinché il mondo creda che tu mi hai mandato. Gv. 17:21
Vai ai contenuti

Menu principale:

Regole per gruppo Whatsapp

Progetto Unità

Grazie per la tua disponibilità di voler fare parte del Gruppo Whatsapp di "Uniti in Cristo". Lo scopo del gruppo è di adoperarsi per portare, (con l'aiuto del Signore) l'unità della Chiesa. Come? Pregare, Condividere, Collaborare... Partecipa al gruppo e dai i tuoi consigli per compiere questo progetto.


Preghiamo per l'unità della Chiesa!

Alcune regole importanti. Si prega di leggere:

1) Non facciamo proselitismo. (1 Corinzi 1:11.13.)

Infatti, fratelli miei, mi è stato riferito da quelli di casa Cloe che tra di voi ci sono contese. Voglio dire che ciascuno di voi dichiara: «Io sono di Paolo»; «io, di Apollo»; «io, di Cefa»; «io, di Cristo». Cristo è forse diviso?

2) Uniti in Cristo non significa che si deve pensare tutti allo stesso modo. (1 Corinzi 1:22-25.)

I Giudei infatti chiedono miracoli e i Greci cercano sapienza, ma noi predichiamo Cristo crocifisso, che per i Giudei è scandalo, e per gli stranieri pazzia; ma per quelli che sono chiamati, tanto Giudei quanto Greci, predichiamo Cristo, potenza di Dio e sapienza di Dio; poiché la pazzia di Dio è più saggia degli uomini e la debolezza di Dio è più forte degli uomini.

3) Evitiamo di fare domande inerenti a dottrine di poca importanza. (1 Timoteo 1:3-4.)

Ti ripeto l'esortazione che ti feci mentre andavo in Macedonia, di rimanere a Efeso per ordinare ad alcuni di non insegnare dottrine diverse e di non occuparsi di favole e di genealogie senza fine, le quali suscitano discussioni invece di promuovere l'opera di Dio, che è fondata sulla fede.

4) Rimaniamo sul tema dell'unità della chiesa. (1 Corinzi 1:10.)

Ora, fratelli, vi esorto, nel nome del Signore nostro Gesù Cristo, ad aver tutti un medesimo parlare e a non aver divisioni tra di voi, ma a stare perfettamente uniti nel medesimo modo di pensare e di sentire.

5) Diciamo solo cose che edificano. (Efesini 4:29.)

Nessuna cattiva parola esca dalla vostra bocca; ma se ne avete qualcuna buona, che edifichi secondo il bisogno, ditela affinché conferisca grazia a chi l'ascolta.

6) E' POSSIBILE: Amarsi gli uni e gli altri, fare richieste di preghiera, condividere eventi delle proprie comunità o missioni. fare richieste di collaborazione, dare la propria disposizione donando i propri talenti e capacità, qualsiasi altra cosa che possa essere utile per l'edificazione. (Giovanni 17:20-21.)

Non prego soltanto per questi, ma anche per quelli che credono in me per mezzo della loro parola: che siano tutti uno; e come tu, o Padre, sei in me e io sono in te, anch'essi siano in noi: affinché il mondo creda che tu mi hai mandato.

Come può il mondo credere se vede che non andiamo d'accordo tra di noi? Come possono credere se non vedono l'amore di Cristo che ci unisce?
non vedono l'amore che ci unisce
Visita la Pagina "Progetto Unità" Per avere nei dettagli maggiori informazioni.

Se Vuoi fare parte del Gruppo: "Uniti in Cristo"... Vai al FORM...

Dio ti benedica.

Raimondo Ruoppolo

Torna ai contenuti | Torna al menu